Giovane Imprenditore. 7 consigli pratici e impegnativi

Ci sono molti modi per prepararsi all’imprenditorialità ed il viaggio verso l’ignoto 🙂 ti porterà ad vivere luoghi, emozioni e persone. 

E il percorso sarà meno impegnativo se lo si vive con l’aspettativa di aiutare le persone a risolvere i loro problemi. 

Avviare e fare crescere un’Azienda richiede pazienza e la giusta pianificazione. 

7 consigli utili per crescere come imprenditori:

1. Leggi libri e articoli 

Per molti nuovi imprenditori i primi mentori si trovano spesso nelle pagine di libri e blog. Si ha la possibilità di imparare dagli scritti altrui, e fortunatamente le persone condividono sempre più frequentemente le loro esperienze. 

Alcune idee e spunti potrebbero non essere direttamente pertinenti a ciò che si sta facendo nella quotidianità; arriverà comunque il momento per risvegliare un ricordo o una competenza parcheggiati fra i neuroni 🙂

E’ importante cercare quei leader e scrittori che “risuonano” con il nostro vissuto, pur senza disdegnare chi scrive fuori dalla nostra zona di comfort. 

Capirai di avere feeling con un autore quando ti ritroverai più e più volte su un libro già letto in passato, per avere risposte e ispirazione.

2. Non trascurare le analisi SWOT Gli studenti della vecchia scuola dovrebbero essere molto orientati a tracciare i quadranti delle analisi SWOT (Punti di forza, Debolezze, Opportunità, Minacce). Se non hai mai realizzato un grafico SWOT, dettaglia su un foglio di carta in quattro quadranti (non serve tecnologia) i punti di forza, le debolezze, le opportunità e le minacce del tuo business nascente.

In realtà, annoterai un paio di appunti sul retro del tovagliolo del bar 🙂 Invece, se ben fatta e nonostante la sua semplicità, una SWOT farà luce sulle aree cruciali della nuova attività che richiedono miglioramenti. 

Attenzione, non scansare la verità. Sezionare le proprie debolezze non è divertente, ma non c’è nulla di costruttivo nell’evitare i fatti.

Se vuoi affrontare una versione originale dell’analisi SWOT, puoi provare con l’analisi SWT del MetodoPuntoexe. Invece di opportunità e minacce, i trends del mercato. Molto istruttiva!

3. Sii disposto ad assumerti dei rischi

E’ impossibile diventare imprenditori senza correre dei rischi. Non importa quante volte cadi. Analizza quante volte ti ritrovi poi in piedi (semicit.).  

Soprattutto, sii pronto a elaborare nuovi piani anche quando le vecchie strategie funzionano. E’ attraverso questi rischi che la tua Azienda crescerà. 

Incontra nuovi partner o investitori. Sarà vitale essere metodici nell’analizzare i risultati di queste attività per far sì che i rischi divengano rischi calcolati.

4. Apri gli occhi!

Nel mondo imprenditoriale si presentano ogni giorno innumerevoli opportunità.  

È necessario essere realisti sulle proprie capacità e osservare gli eventi che si succedono in ogni cerchia del nostro mondo. Ogni cerchia.

Diventare un imprenditore di successo è possibile se si impara ogni giorno, si corrono rischi, si evolve, si innova e si resta motivati.

5. Guida la tua squadra

I giovani imprenditori devono imparare ad affiancare i collaboratori e fornire aiuto quando necessario. Ogni giovane imprenditore che aspira ad essere un leader non potrà che essere:

  • Onesto
  • Ambizioso
  • Coraggioso nell’assunzione di rischi
  • Dedito
  • Un giocatore di squadra
  • Un ascoltatore efficace
  • Un comunicatore efficace
  • In grado di ispirare fiducia
  • Positivo

È ovviamente essenziale che la squadra rispetti il leader. La determinazione e le aspirazioni del leader a lottare per i traguardi dell’Impresa ispireranno i collaboratori ad impegnarsi per gli scopi comuni.

6. Impara a tenere a bada gli entusiasmi iniziali

Se lo raggiungi, non godere a lungo del successo iniziale. Torna alla scrivania -subito- e disegna i piani futuri. 

Come passare alla fase successiva? Reinvesti i ricavi in nuovi sforzi commerciali, senza se e senza ma.

Non lasciare mai che il successo iniziale ti dia alla testa. Analizza cosa funziona e quali nuove logiche possono essere utilizzate per rafforzare la tua presenza nel mercato.

7. Trova e mantieni i partner commerciali

Si andrà sempre lontano se si hanno persone proattive e di qualità al fianco durante le difficoltà. Dimostrare di essere organizzati, capaci e seri è vitale quando si coltivano queste relazioni. La rete di partner commerciali, quando ben gestita e incentivata -sia nei momenti di vacche grasse che in quelli di vacche magre- offre continuità nei ricavi e la possibilità di espandersi esponenzialmente.

***

Essere un imprenditore non significa fare soldi. 

Significa costruire opportunità per sé e per il mercato. 

Significa creare valore e scambiare utilità.

Significa lasciare un segno.

Francesco Smorgoni

Fondatore di Puntoexe, imprenditore ad Impatto7, creatore del primo metodo in 6 fasi per la semplificazione delle attività dell'Impresa. Speaker e Podcaster

Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Reply: